Food Safety & Technology

Le tendenze alimentari degli italiani

La frequenza media settimanale di pranzi e cene degli italiani

Pranzi settimanali: la frutta, il pane e la verdura sono presenti 5 volte su sette, la pasta 4,7 volte su sette, la carne 3 volte su sette, mentre il dolce, il riso e il pesce sono presenti per due pranzi a settimana. Tra le bevande, il vino è presente in poco meno di 3 pranzi a settimana, le bevande gassate meno di 2 volte e infine la birra poco più di una volta.
Cene settimanali: sono simili ai pranzi, a differenza della carne che è presente 2,8 volte su sette, la pasta 2,5 volte, il pesce, il riso e il dolce meno di 2 volte a settimana. Vino, birra e bevande gassate sono presenti con la stessa frequenza del pranzo.
La differenza tra pranzo e cena è la pasta, che sulle tavole degli italiani è molto più presente a pranzo che a cena.

Come mangiano gli italiani?
Lo raccontano 31000 prodotti racchiusi in 100 g. L’Osservatorio Immagino, ha creato un indicatore che consente di misurare in che modo si misurano gli apporti calorici e le caratteristiche nutrizionali dei prodotti venduti nel mass market e portati nelle nostre tavole.
E’ stato calcolato l’apporto nutrizionale di un metaprodotto chiamato “metaprodotto Immagino” che rappresenta la media di tutte le 31000 etichette nutrizionali.
E’ emerso il prodotto con le caratteristiche delle scelte degli italiani, ovvero quelle di un alimento con un basso valore energetico, ricco soprattutto di carboidrati e una buona presenza di grassi, poche proteine e pochissime fibre.

“Metaprodotto Immagino” tra il 2015 e il 2016

In primis è emerso l’aumento di fibre, proteine, carboidrati. In diminuzione sono gli zuccheri, i grassi e i grassi saturi.
I prodotti di tendenza che i consumatori mettono nel loro carrello hanno valori nutrizionali sempre più equilibrati e coerenti con una dieta corretta.

 

 

La ricerca delle fibre

I prodotti alimentari sono sempre più ricchi di fibre, infatti nel 2016 le fibre sono aumentate per il 3,7% rispetto al 2015. Gli italiani sono attirati dai tanti benefici delle fibre e ne aumentano sempre di più il loro consumo.
Oltre alle fibre anche i prodotti integrali sono in forte crescita, le vendite infatti sono aumentate per il 22,8% rispetto al 2015

 

Le decisioni della spesa

Oltre il 61% delle donne prende decisioni sulla spesa. Per la maggior parte degli italiani la spesa ha una frequenza settimanale (60,7%), quasi il 27% delle famiglie acquisti giornalieri e il 10% circa una volta al mese.
La frequenza quotidiana della spesa alimentare familiare nel Nord-ovest rappresenta il 17,4%, nel Nord-est il 22,8%, al Centro il 29,6% e al Sud-isole quasi il 35%.

Giulia Lazzarato

 

http://www.largoconsumo.info
https://osservatorioimmagino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *