Food Safety & Technology

Cos’è lo “Skin Packaging”?

Cos’è lo “Skin Packaging”?

E’ una tecnica che si basa sull’applicazione di una pellicola plastica termoretraibile a contatto con il prodotto e con la base su cui è sistemato, che di solto è di cartoncino o plastica, per sigillarlo si utilizza il sottovuoto e la termosaldatura. Il film resta perfettamente aderente all’alimento, ed è in grado di mantenere la conservazione. Si utilizza su carne, pesce, frutta e altri alimenti come piatti pronti e di gastronomia.

Per produrre le confezioni sottovuoto skin si utilizza una termoformatrice. La macchina è dotata di una guida per la catena del film superiore e di un riscaldamento per il film superiore. Il film superiore viene trasportato fino alla stazione di saldatura, dove il film viene nuovamente riscaldato prima di essere applicato al prodotto da confezionare ed essere saldato completamente a film inferiore.

Il film mantiene l’aspetto naturale del prodotto, senza pieghe aderisce perfettamente al prodotto.

Perché conviene utilizzare il confezionamento skin?

Grazie al sottovuoto si crea una condizione di anaerobiosi, in questo modo senza ossigeno l’alimento non viene degradato e non si corre il rischio che si sviluppino batteri patogeni e alteranti.

Nella carne l’anaerobiosi favorisce la crescita di batteri lattici, migliorando così l’aroma.

La pellicola trasparente permette al consumatore di vedere il prodotto. La shelf-life viene aumentata anche fino a 15 giorni.

Carne e prodotti carnei confezionati sottovuoto

Per quanto riguarda l’aspetto sensoriale il colore è rosso cupo per la deossimioglobina, che si converte in ossimioglobina all’apertura della confezione

Salumi, carni affumicate, essicate

Colore rosa-rosso e aroma tipico per l’ossigeno che determina a variazioni di colore come l’inverdimento e crescita di muffe e microorganismi putrefattivi

Il confezionamento in ATM

Il confezionamento in ATM (atmosfera modificata), detta anche ATP (atmosfera protettiva) è il confezionamento degli alimenti in atmosfere composte da miscele di gas di imballaggio, ovvero: ossigeno, azoto e anidride carbonica.

Anche il confezionamento in ATM ha i suoi vantaggi…

Miglior conservabilità degli alimenti e mantiene inalterate le proprietà sensoriali dell’alimento. Si applica a molti alimenti tra cui frutta, verdura, formaggi, carni, pesci, prodotti da forno.

 

Giulia Lazzarato

 

 

Industrie Alimentari – Chiriorri editori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *