Digital transformation

Quanto bene conosciamo il nostro cibo?

 

 

Il viaggio del cibo dall’origine ai nostri piatti è basato sulla trasformazione del cibo. Il cibo cambia velocemente e tutto ciò che facciamo lo fa accelerare, le cose maturano e deteriorano.

Con la punta delle nostre dita tutto è disponibile: possiamo sapere da dove provengono i prodotti, come sono stati prodotti, se sono biologici, se sono cresciuti in modo sostenibile. I consumatori si aspettano di essere in grado di fidarsi del cibo che mangiano, sopratutto in termini di sicurezza alimentare e tracciabilità. 

Secondo l’organizzazione mondiale della sanità, ogni anno si registrano 400.000 decessi dovuti al consumo di cibo contaminato e una persona su dieci viene colpita da intossicazioni alimentari. La blockchain è un valido strumento per  limitare in tempi rapidi i rischi di contaminazione, ridurre l’insorgenza di malattie derivanti dal cibo, ridurre gli sprechi, contenere i costi associati al richiamo di lotti di alimenti, migliorare il controllo e la tracciabilità sulla filiera.

Tutti i partecipanti, dal produttore al consumatore possono accedere alle informazioni relative all’origine e ai trattamenti del cibo in caso di contaminazione tutte le informazioni sono accessibili a tutti. Scopri di più in questo articolo: http://giulialazzarato.it/2018/02/06/la-blockchain-nel-settore-alimentare/

 

 

Giulia Lazzarato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *