Digital transformation

La sicurezza alimentare durante le festività.

Attenzione per il menù di Natale. 

Attenzione alle conserve preparate in casa, come la verdura sott’olio, sono uno dei prodotti in cui più facilmente si può rischiare la presenza della tossina botulinica: per come preparare correttamente le conserve alimentari leggi qui: Botulismo alimentare, come evitarlo?

Presta attenzione all’igiene di mani e utensili.

Per evitare una contaminazione batterica è importante l’igiene delle mani per la manipolazione degli alimenti, pulire gli utensili e i contenitori dove sono conservati gli alimenti, evitare il contatto tra alimenti crudi e cotti.

Particolare cautela nella cottura e nella conservazione degli alimenti.

Cuocere bene i cibi in modo che tutte le parti raggiungano una temperatura di almeno 70°C, dopo la cottura non aspettare troppo a consumare gli alimenti e qualora non venissero consumati subito conservarli in frigorifero, se il cibo deve essere conservato per lungo tempo, è preferibile surgelarlo.

La regola delle 2 ore

Se avete cibi avanzati che sono stati riscaldati o raffreddati e rimasti a temperatura ambiente per più di 2 ore non consumateli.

Attenzione alle uova crude.

Le uova crude possono essere veicolo di una salmonellosi, quindi un’intossicazione che si manifesta con nausea, diarrea, vomito, dolori addominali. La Salmonella è un patogeno alimentare che colonizza il tratto intestinale dell’uomo e degli animali e si diffonde nell’ambiente per contaminazione oro-fecale. Gli alimenti incriminati sono soprattutto quelli di origine animale, come uova e derivati, insaccati freschi e stagionati di origine suina, carni avicole, pesce.

Dolci sì, ma a piccole dosi. 

Non esagerare con cioccolata e panettone, è importante scegliere prodotti di buona qualità e in alcuni soggetti il cioccolato se consumato in quantità eccessive, può dare reazioni allergiche.

Giulia Lazzarato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *